Io sostengo Terra Madre. E tu?

Venerdì 15 ottobre 2010 è iniziato, presso la Biblioteca di Primiero, il nostro viaggio in Terra Madre 2010.

A chi è venuto ad incontrarci abbiamo illustrato cosa significa per noi Terra Madre, cosa sono le Comunità del cibo che, da tutto il mondo, giungono a Torino per incontrarsi, quali i delegati che dalla nostra Condotta parteciperanno al meeting e cosa ci andranno a fare.

L’incontro è stato occasione per ri-presentare il libro di Carlo Petrini Terra Madre. Come non farsi mangiare dal Cibo e per rivedere assieme il breve ma emozionante documentario Gente di Terra Madre.

Abbiamo anche avuto modo di anticipare il programma di Terra Madre in Trentino che si svolgerà dal 26 al 29 ottobre e che vedrà ospiti a Primiero otto delegati di Comunità del cibo del Balcani.

Ma poiché Terra Madre non è solo un meeting ed un libro ma anche (o soprattutto) una rete, abbiamo anche illustrato ai convenuti la proposta di Rete di Terra a Madre a/da Primiero che in questi giorni è stata presentata ufficialmente alla Comunità di Primiero. Chi è interessato la può leggere qui sotto.

Proposta Rete TMP

(Testimonial d’eccezione del nostro incontro la bimba che, ormai da tre anni, accompagna i bambini dei nostri Orti in Condotta. L’avete vista nella locandina qui sopra. Con quel dito puntato è forse una nipotina dello Zio Sam? O piuttosto una cuginetta del simpatico Sam Levine, lo studente che due anni or sono entusiasmò la platea di Terra Madre con i suoi progetti per il futuro? Il personaggio ed i disegni sono un regalo di Cristina Zorzi).

La serata si è conclusa con Bìgoi in salsa, piatto della tradizione veneta, per l’occasione importato tra i nostri monti dai valenti Guido e Claudio.

Poiché, come avrete capito, il percorso di Terra Madre è appena iniziato, cercheremo di tenervi informati in diretta, attraverso questo nostro blog, sugli eventi di Torino e su quel che ne seguirà.

A presto.

Gianfranco Gianco Bettega

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Attività associative, Rete di Terra Madre a/da Primiero. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Io sostengo Terra Madre. E tu?

  1. Elisabetta Raddi ha detto:

    Anche in Toscana per san Martino ci sono tradizioni ora dimenticate.Veniva dopo la festa dei Santi e la festa dei nostri Morti e veniva festeggiato per tre giorni con uno spirito quasi di carnevale In effetti era il capodanno agricolo.
    In questi tre giorni dell’estate di san Martino a firenze si assaggiava il primo vino degli amici contadini delle colline, si mangiavano le castagne raccolte durante le gite in montagna dei fine settimana precedentii e si approfittava di questa miracolosa estate per la ricerca in campagna delle olive verdi grosse da mangiare che si mettevano sotto ranno o sulla stufa o conservate in vari modi.Dopo San martino di nuovo i fine settimana erano dedicati a queste giornate in collina dove si cominciavano a cogliere le olive per olio grande orgoglio delle tavole.
    Ancora in alcune famiglie c’è fortissima que
    sta tradizione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...