… e dopo Terra Madre a Torino, via con Terra Madre in Trentino…

Appena concluso il meeting internazionale di Torino, si svolge in tutte le valli della nostra provincia, Terra Madre in Trentino: 44 Comunità del Cibo, da 22 paesi del Mondo, soggiornano qui da noi per incontrare le nostre realtà, i nostri produttori e scambiare esperienze e progetti.

Le delegazioni sono state invitate su segnalazione di associazioni trentine operanti nell’ambito della solidarietà internazionale, le 7 Comunità invitate sono infatti frutto del lavoro di 7 realtà associative locali (Trentini nel Mondo, Mandacarù, Progetto Prijedor, La Ventessa, Tavolo Trentino con Kraljevo, Tavolo Trentino per il Kossovo e Associazione Shishu) e attraverso l’indicazione a Slow Food Italia di 18 Comunità del Cibo (già parte della Rete Internazionale di Terra Madre), fra le quali verranno invitati 36 delegati.

Scarica qui il programma completo di Terra Madre in Trentino

Arrivati il 26 ottobre da Torino a Rovereto, i delegati sono partiti il giorno dopo per le nostre vallate.

Anche noi a Primiero ospitiamo quattro delegati, tutti provenienti dall’area dei Balcani, quella con cui abbiamo, sia per vicende storiche comuni, sia a seguito di recenti immigrazioni, più frequentazioni.

Dessislava Dimitrova, è Consigliere di Slow Food Internazionale e coordinatrice di terra Madre Balcani svoltasi, per la prima volta, dal 16 al 18 luglio 2010 presso l’Università di Sofia (Bulgaria). È ricercatrice e docente universitaria e sta, tra l’altro, lavorando alla creazione di un Museo dei fagioli, dei quali i Balcani sono ricchi di varietà autoctone a rischio d’estinzione.

Dragana Veljovic, viene da Kraljevo (Serbia) ed è una produttrice di Rakija, grappa ricavata dalla varietà locale di prugne. Un prodotto tradizionale di cui la comunità locale è orgogliosa: oltre a coinvolgerla interamente nelle fasi produttive, ne scandisce anche i tempi e momenti rituali. Il Tavolo Trentino con Kraljevo appoggia questa ed altre produzioni con l’obiettivo di costruire percorsi sostenibili incentrati sulla valorizzazione e la protezione delle bellezze e delle risorse naturali, delle eredità storico culturali.

Agron Nikqi, viene da Peja Pec (Kossovo) ed è un cuoco proprietario di un piccolo ristorante che si avvale di produzioni locali. Fa parte della rete consortile Agrodukagjini, formata da 15 associazioni (4 nel settore lattiero caseario, 6 nell’ortofrutta, 5 nel settore dell’apicoltura) ed ha l’obiettivo di promuovere una produzione locale di qualità che riesca a posizionarsi sul mercato a condizioni migliori di quelle che i piccoli produttori riescono ad avere. La sua attività è appoggiata dal Tavolo Trentino per il Kossovo.

Tsonka Dimitrova, viene da Tcherni Vit (Bulgaria) ed è una produttrice di formaggi. Il fiume Tcherni (nero) Vit (ventoso) che scorre attraverso il villaggio dividendolo in due, conferisce all’aria l’umidità ideale per far stagionare il suo Formaggio Blu (conosciuto dai locali anche come Zeleno Sirene Green Chees, formaggio verde), prodotto solo nel villaggio e nelle comunità circostanti, in piccole quantità. Le particolarità di questo formaggio sono che talvolta il latte di pecora viene mischiato a quello di capra e, dopo l’usuale processo di caseificazione, viene lasciato in salamoia in barili anche per due anni, in montagna, e portato nel villaggio alla fine della stagione di pascolo. Le muffe iniziano a formarsi non appena il barile viene aperto. Il Presidio Slow Food vuole di salvaguardare il Green Chees di Tcherni Vit, in pericolo di sparizione in quanto l’ultimo casaro, quasi ottantenne, ha deciso di non produrlo ancora per molto.

Giunta a Primiero nella tarda mattinata, accompagnata dall’infaticabile Luca Lietti referente dei Tavoli Trentini e, alla bisogna, funambolico interprete, la delegazione ha preso subito contatto con la nostra cucina più tradizionale pranzando a base di piatti tradizionali presso il Rifugio Lozen.

Nel pomeriggio, ci siamo spostati di poco più di un chilometro, per visitare l’azienda agricola El Mazaròl, fattoria didattica, caseificio produttore dei formaggi caprini e apicoltura. Qui i delegati hanno potuto visitare la moderna stalla progettata con criteri sostenibili, il vecchio caseificio di Zortea oggi in uso all’azienda e il laboratorio di smielatura, accompagnati dalla titolare Elisa Caramore.

A seguire, sempre a Zortea, presso la Stanza del Sacro dell’Ecomuseo del Vanoi, la delagazione ha incontrato i rappresentanti della Comunità dei coltivatori di granoturco delle valli del Vanoi e del Cismon che ormai da diversi anni custodisce e coltiva la varietà di mais locale Dorotea, rivenuta proprio da queste parti. L’allestimento della Stanza del Sacro ha molto colpito l’attenzione di Dessislava, alla ricerca di idee per il suo Museo dei fagioli, ma anche per raccogliere e riproporre le tradizioni locali della sua terra.

Rientrati in val di Primiero e dopo un brevissimo riposo, i delegati sono ripartiti alla volta del Ristorante Cant del Gal in Val Canali, dove li attendeva un incontro con i rappresentati di Primiero e la Cena in loro onore.  Il menù abilmente concepito ed amabilmente illustrato da Nicola Cemin ha contribuito a riscaldare gli animi e favorire il dialogo. Molte le persone che hanno partecipato, tra queste il Presidente del Parco Paneveggio Pale di San Martino, Pierantonio Cordella, ed il Consigliere della Comunità di Primiero, Giovanni Battista Fontana.

Per l’occasione, Maurizio Gaio, appassionato coltivatore di varietà locali di mele, ha esposto una variopinta selezione del suo raccolto. Parte dell’introito della cena è destinato a sostenere il progetto di Slow Food 1000 orti in Africa.

Un grazie a tutti per la calorosa partecipazione.

g. b.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Attività associative, Rete di Terra Madre a/da Primiero. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...