La lunga strada per Smilyan

La comunità di produttori con i suoi fagioli

Alla fine di Ottobre, dal 28 al 31, una delegazione della nostra Condotta ha partecipato al Festival dei Fagioli di Smilyan (Bulgaria).

Smilyan si trova nell’estremo sud della Bulgaria (regione di Smolyan), quasi al confine con la Grecia. Ha geografia e clima abbastanza simili ai nostri e questo porta, tra noi qua e loro là, numerose analogie e possibili collaborazioni. Per questo siamo andati si laggiù: per stringere in maniera sempre più concreta il legame sorto, ormai un anno fa. Uno dei tanti fertili legami della Rete di Terra Madre.

Ma lasciamo la parola a Guido:

Due giorni intensi, durante i quali abbiamo vissuto la realtà di un paese nel profondo sud della Bulgaria. Geograficamente piuttosto isolato. Da Sofia, la capitale, dopo due ore di macchina in direzione sud-est nella pianura bulgara, nei pressi di Asenograd, ci si addentra in una gola e per altri cento km si viaggia come per lo Schener di qualche anno fa. Si sale fino a 1800 m.s.l.m. per poi scendere a 800, risalire a 1200 e ridiscendere a 800. Forse per questo la modernità in questa zona stenta a far breccia nei sistemi di vita rurali.

Dessi e i nostri delegati in azione...

Eravamo io e Bruno Turra per Primiero, Stefano Sanson e Andrea Pasqualotto per il Feltrino. Ospiti dell’unico albergo di Smylian, gestito da Banko, referente di zona per Slow Food. Chiamati a ricambiare la visita che l’estate scorsa una delegazione bulgara, guidata da Dessislava Dimitrova, aveva effettuato nelle nostre zone.

Quello che mi ha colpito della gente è la semplicità e, se togliamo l’unica piccola fabbrichetta di articoli sportivi, l’economia della zona che si basa prevalentemente sull’agricoltura. Ogni mq di terra è coltivato, principalmente a fagioli, patate, mais e verdure. Tutto questo grazie ad un clima temperato: non troppo caldo in estate e non troppo freddo d’inverno.

Ho “lavorato” a fianco di cuoche e cuochi Bulgari e Macedoni, in una condivisione di cibi e prodotti entusiasmante!

Stefano esplora il buffet

Il sabato a pranzo, dopo l’escursione alle grotte di Globunitsa, siamo tornati in hotel e abbiamo trovato quel buffet che si può vedere dalle immagini, preparato dalle cuoche aiutate da signore “paesane” prestate per l’occasione alla cucina.

Nel pomeriggio dopo aver incontrato i produttori di fagioli e altri ortaggi, aver visitato il locale museo mi son recato in cucina dove assieme a Strasko (dalla Macedonia) Ana, Irina, Mathpu, Silvia e altre cuoche del paese abbiamo preparato la cena con piatti del Feltrino-Primiero, Macedonia e di due regioni Bulgare.

Per quanto mi riguarda ho preparato dei crostini con Pan de sorc, Botìro di Malga di Primiero, carne fumada e trota affumicata. Poi un risotto d’orzo con verdure, speck croccante e formaggio Nostrano di Primiero stagionato. Tutto questo lo ho anche servito a tavola!

Una delle numerose preparazioni con fagioli

Un’usanza che ci ha un po spiazzato è quella di bere durante i pasti la Rakia (una grappa locale). Dopo ci sono stati serviti i fagioli cotti da Strasko e gli altri piatti bulgari. La serata è finita con musica e balli tradizionali.

La domenica è iniziata con una minestra di fagioli e il mal di testa e, dopo una passeggiata di tre ore nei dintorni di Smilyan, un pranzo leggero con una Shopska: insalata di cetrioli, pomodori, cipolla e formaggio Feta grattugiato.

Per cena (pochi intimi) ho preparato carne salada con Grana Trentino e fagioli Gialét feltrini, polenta di mais Sponcio con formai frit, luganeghe stagionate, Fagioli de Lamon in umido. Il tutto annaffiato da un paio di bottiglie di Prosecco.

Sono stati 4 giorni intensi, durante i quali ho provato belle sensazioni. Speriamo che l’esperienza di Stefano e Bruno possa aiutare la gente di Smilyan a promuovere la propria economia.

Guido Pradel

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Rete di Terra Madre a/da Primiero. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...