“Na fraga al ors”: cibo, proverbi e tante lingue.

Intervento inusuale quello della Condotta all’interno dei Percorsi di lingua e cultura italiana in italiano L2 organizzati per l’autunno dalla Comunità di Primiero.

Da tempo si stava ragionando su un eventuale interazione tra il lavoro che Angelo Longo sta conducendo raccogliendo proverbi e modi di dire relativi all’ambito del cibo e della cucina, ed una collaborazione con l’Associazione traME e TErra per poter arricchire la proposta anche con i contributi di cittadini migranti residenti sul territorio.

L’occasione si è presentata proprio in autunno quando, in accordo con le insegnanti , si sono organizzati due incontri all’interno dei corsi serali.
Lo scopo era che gli interventi portassero da un lato all’acquisizione della lingua italiana attraverso questo particolare aspetto comunicativo, dall’altro all’apprendimento anche di alcuni detti e proverbi locali (anche in dialetto) che dessero ai partecipanti gli strumenti per un buon inserimento nella Comunità e la comprensione di alcuni aspetti che stanno alla base del patrimonio culturale della nostra zona.

Gli incontri sono stati condotti da Angelo Longo e Gianfranco Bettega (che hanno presentato alcuni proverbi locali) e dalle due facilitatrici linguistiche che hanno cercato di mediare e far comprendere il significato di alcune espressioni e di agevolare la conversazione su alcuni dei temi proposti. Ciascun proverbio proposto è stato poi lo stimolo per discutere di diversi argomenti (la mancanza di cibo in periodi di povertà, il cibo come metafora del buono o del cattivo, il cibo come accoglienza e condivisione ecc.), trovando spesso corrispettivi di senso interessanti nelle varie lingue (parlare di pane in alcune zone del mondo non ha alcun senso ma si possono trovare altri alimenti quotidiani utilizzati per esprimere concetti simili!).

A partire da ogni proverbio locale proposto (e dalla spiegazione di tutti i vari significati che porta con sé) si è passati poi alla ricerca di alcuni proverbi stranieri, cercando similitudini, differenze e permettendo a tutti di esprimere parte del proprio patrimonio culturale e linguistico. Gli incontri sono stati ricchi di stimoli e di discussioni e hanno portato, a fine percorso, alla realizzazione di un piccolo Calendario Interculturale 2012 dove sono stati selezionati alcuni dei proverbi analizzati insieme con grande soddisfazione dei partecipanti e tanta curiosità da parte di chi abbia avuto occasione di vederlo!

cg

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...