Occupy Imer

Nuove generazioni al Sabato del Mondo

Nuove generazioni al Sabato del Mondo

Nella terra del knödelpride, delle gran feste de desmentegàr, dei cristipensanti e dei sacricuori al neon (a tanto siamo arrivati col marketing identitario…) succedono anche cose belle. O molto belle: come il Sabato del mondo.

Generazioni sotto la grande coperta metafora degli Amici dell'Africa

Generazioni sotto la grande coperta metafora degli Amici dell’Africa

Quest’anno, le comunità degli immigrati e le associazioni che partecipano al Focus Group Immigrazione sono uscite allo scoperto ad Imer. Ed hanno letteralmente occupato il paese con una festa interculturale in cui ciascun gruppo ha cercato di rappresentare sé stesso ed il proprio popolo, a partire dal tema comune del ruolo della donna.

La festa aveva un programma ricchissimo che comprendeva allestimenti, banchetti, assaggi di cibi e bevande ed un grande spettacolo finale: informazioni più complete saranno prossimamente disponibili sul blog delle instancabili amiche di TraMeTerra che hanno stoicamente tenuto insieme la festa: http://trameeterra.myblog.it/.

Lo scrigno di biodiversità di Coltivare Condividendo

Lo scrigno di biodiversità di Coltivare Condividendo

Noi abbiamo cercato di fare la nostra parte, chiacchierando di conserve e di Pasta Madre, affiancati dagli amici di Coltivare Condividendo, venuti appositamente dal Feltrino con la loro raccolta di sementi: prezioso scrigno di biodiversità in pericolo. Chi è interessato, può scaricare qui il piccolo ricettario dalle Mani delle Donne distribuito per l’occasione.

Un caleidoscopio di profumi, colori e sapori...

Un caleidoscopio di profumi, colori e sapori…

La giornata si è conclusa con il grade eat-in intitolato chi che non ghe’n porta no ghe’n magna : chi non ne porta (di cibo, s’intende) non ne mangia. Un grande tavolo in piazza, 150 commensali, decine e decine di cibi da tutto il mondo: un vero e proprio caleidoscopio di profumi, gusti e colori. E un momento altissimo di convivialità. Che poi è una delle massime declinazioni dell’Accoglienza

Tutti a tavola nella notte

Tutti a tavola nella notte

Tema del quale ci occuperemo nel prossimo futuro, magari a partire da questo grande momento collettivo, magari per trasformarlo un po’ più in percorso e un po’ meno in evento. Per cercare insieme, locali ed immigrati, nuovi solidi valori in cui credere. Senza bisogno di ricorrere ad ogni piè sospinto al grottesco teatro del mondo morto che spesso (troppo spesso) ipnotizza questa nostra comunità.

Per ora, grazie a tutti per questo Sabato del Mondo.

G.B. F.L. 2013 W.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cucine migranti, Varia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...